L’andamento dell’implantazione | Dentista Budapest- Implant Plus Dental Studio

L’andamento dell’implantazione

1. Come primo passo decidiamo se nel caso Suo è aplicabile questo metodo.
L’implantazione è fattibile nel caso che:

  • Lei non abbia gravi problemi di salute
  • l’osso sia adatto dove vorremmo impiantare la radice artificiale
  • l’igiene orale sia soddisfacciente

L’implantazione dentale non è indicata se Lei fuma molto, ha il diabete, soffre di emofilia e anche certi tipi di medicinali che prende possono essereq per la controindicazione.

Per prendere la decisione dopo la visita odontoiatrica e l’ortopanoramica constatiamo se la mandibola è adatta per accogliere la radice artificiale e in certi casi potrebbe essere necessario anche una visita dal medico. ( per esempio gli analisi)

2. Dopo di questo consultiamo i particolari e progettiamo l’implantazione. Discutiamo quanti impianti saranno inseriti, quanto tempo deve passare dall’implantazione della radice artificiale alla ripristinazione dei denti mancanti, quanta spesa comporta tutto ciò per Lei, e se decide per il trattamento allora fissiamo anche la data dell’implantazione.
È possibile anche che prima dell’implantazione fissiamo un’altro appuntamento, per esempio potrebbe essere necessario l’ablazione del tartaro prima dell’operazione.

3. L’implantazione della radice artificiale esegue il nostro collega implantologo specializzato che possiede molta esperienza. Come prima cosa fa delle piccole incisioni per poter arrivare alla superficie dell’osso. Dopo di questo con un trapano sottile trapana un canale, questo sarà il posto dell’impianto. Dopo aver tolto le parti inutili dell’osso, aggiusta il canale allo spessore della radice artificiale.
Dopo di aver preparato la cavità della forma e della dimensione adatta il nostro collega inserisce e fissa la radice artificiale e poi mette i punti alla gengiva. Tutta l’operazione non provoca più grande scomodità di un’estrazione o di una devitalizzazione. Tutto il trattamento – siccome si svolge sotto anestesia locale- è senza dolori. Nei giorni seguenti dell’implantazione potrebbe sentire dolori, ma essi reagiscono bene agli antidolorifici.

4. Dopo una settimana ci vediamo di nuovo per togliere i punti..

5. Dopo di questo aspettiamo l’osteointegrazione della radice artificiale e la mandibola, questo in generale impiega 3-6 mesi. Allora gli impianti inseriti si fissano e resistono facilmente alla forza sviluppata dalla masticazione. Così si può preparare l’impianto definitivo che secondo d’accordo può essere metallo-ceramica oppure corona in zirconio che è più moderna e straordinariamente estetica..

6. Si capisce se sembra troppo aspettare 3-6 mesi per il tempo di guarigione perché anche 1 giorno sembra troppo senza denti- sopratutto nei casi dei denti frontali e proprio per questo se vuole Le prepariamo anche le corone provvisorie per questo periodo.

7. Dopo di questo non ha altro da fare che godere il risultato delle operazioni sudetti- i denti estetici e bene usabili che La servono per decenni.

8. Per il risultato durativo invece è molto importante l’igiene orale adatta e il controllo odontoiatrico regolare, i nostri colleghi sono a disposizione anche per questo.

Quanto tempo impiega l’implantazione dentale?

Se si passa all’implantazione di un impianto allora quello in tutto impiega 30-40 minuti. Se implantiamo più impianti in una volta, oppure se serve anche l’innesto osseo allora l’operazione può essere anche di 1-3 ore. ( durante la consultazione dei particolari Le possiamo dire che nel caso Suo quanto durerà il trattamento)

Quanto è durativo l’impianto?

L’impianto dentale impiantato può durare anche per tutta la vita. Non lo minaccia il pericolo delle carie, resiste meglio al caricamento che i denti originali. Alla corona posizionata sulla radice artificiale invece potrebbe servire il cambio in ogni 10-15 anni.Per la duratura è indispensabile l’igiene orale accurata e il controllo ordinario dal dentista.

Quando serve l’innesto osseo?

Ci sono casi in cui non c’è a disposizione abbastanza tessuto osseo nella mascella per poter implantare l’impianto. Questo può avere anche motivi anatomici, oppure nel caso di mancanza di denti da molto tempo può causarlo anche la degenerazione del tessuto osseo.
Anche in questi casi si può risolvere l’inserimento dell’impianto solo che sarà necessario anche l’innesto osseo.

L’innesto osseo si può fare con l’uso del materiale speciale di innesto osseo, con il rialzo del seno mascellare ( sinuslift), ma può essere necessario anche il trapianto osseo.
In questo caso prendiamo la quantità adatta del tessuto osseo o da un’altra parte della mascella oppure dall’osso iliaco.

La nostra collega che parla eccellentemente l’ italiano Le risponde entro 24 ore

Ha delle domande? Vorrebbe prenotare?

Ci mandi la Sua ortopanoramica o la TAC e i nostri colleghi specializzati Le preparano il piano di trattamento con il preventivo.

Nome

Indirizzo e-mail

Numero di telefono

Oggetto della richiesta

Messaggio